Scafo splendente: come dare la cera alla barca in 5 step

Dare la cera allo scafo in vetroresina della vostra barca è un’operazione che la mantiene come nuova e fornisce una protezione essenziale al gelcoat. Ecco come procedere in modo facile e sicuro.

Il gelcoat è l’ultimo strato di una barca in vetroresina che ha una funzione protettiva, impermeabile ed estetica. Con il tempo, l’usura e soprattutto l’azione dei raggi Uv il gelcoat tende però a opacizzarsi e perdere le proprie qualità protettive. È bene quindi rinnovarlo mediante l’applicazione di una cera nautica.

La cera per barche impedisce al gelcoat di ossidarsi e previene la penetrazione dell’acqua e i danni alla fibra di vetro sottostante. Dare la cera alla barca è un’operazione piuttosto semplice. Ma come per qualsiasi altro lavoro, è necessario adottare alcuni accorgimenti per farlo bene. Ecco allora alcuni consigli per la ceratura della barca in 5 semplici step.

Leggi anche: Come riparare i piccoli graffi al gelcoat

Cera

Lavare la barca

Prima di passare la cera alla barca è necessario rimuovere tutto lo sporco e i detriti dallo scafo con il classico bugliolo di acqua calda, sapone e spugna. Utilizzate un detersivo a base di principi naturali e non inquinante per eliminare il maggior numero possibile di contaminanti, tra cui sabbia, cristalli di sale, olii e soprattutto il vecchio strato di cera ormai usurato.

Risciacquate la barca dopo il lavaggio e lasciatela asciugare completamente. Se durante la pulizia notate tracce anche piccole di muffa o funghi, aggiungete una piccola quantità di candeggina al bugliolo di acqua saponata.

Cera

Sgrassare la barca

Dopo la pulizia è bene sgrassare per bene lo scafo. Immergete quindi uno straccio pulito in un solvente, per esempio l’acetone, e passatelo su tutte le superfici da incerare per rimuovere ogni traccia residua di olio, grasso e vecchia cera per barche. Muovete sempre lo straccio in un’unica direzione per evitare di spalmare il vecchio grasso o la cera, e non fatelo mai scorrere avanti e indietro o in cerchio. Girare spesso lo straccio per presentare un’area pulita alla superficie da sgrassare.

Una volta utilizzata ogni parte dello straccio, smaltitelo e continuate il lavoro con un altro pulito. Attenzione: i solventi sono sostanze estremamente pericolose. Indossate sempre indumenti protettivi e dispositivi di respirazione quando li utilizzate.

Cera

Levigare la barca

Se l’imbarcazione è stata trascurata e il gelcoat è fortemente ossidato, sarà necessario utilizzare un prodotto levigante prima di lucidarla. In caso contrario, è possibile saltare questa fase e passare direttamente alla lucidatura della barca. I prodotti abrasivi come la pasta abrasiva o la carta con grammature diverse servono proprio a eliminare il gelcoat ossidato lasciando una superficie liscia pronta per la ceratura. Lavorate la carta abrasiva con movimenti circolari finché il gelcoat non diventa liscio al tatto.

Quindi utilizzate un panno pulito per eliminare i residui di levigatura. È possibile carteggiare la barca a mano. Ma si otterrà una finitura migliore e sarà molto più facile utilizzare una lucidatrice o un tampone elettrico.

Cera

Lucidare la barca

Il polish è un abrasivo molto più fine della carta abrasiva e serve a lasciare la superficie del gelcoat liscia come uno specchio e pronta per la ceratura. Lavorate il polish per barche con un movimento circolare fino a quando il gelcoat sembrerà di vetro e non ci saranno più imperfezioni visibili sulla superficie. Utilizzate un panno morbido e pulito per eliminare il polish in eccesso.

Il consiglio è di non lavorare troppo a lungo su un unico punto quando applicate il polish per barche sul gelcoat, altrimenti rischiate di sfregare fino alla fibra di vetro.

Dare la cera alla barca

La cera per barche fornisce uno strato protettivo che impedisce all’aria e all’acqua di entrare in contatto con il gelcoat che lo fa ossidare. La cera riempie ogni piccola fessura e imperfezione del gelcoat e, una volta lucidata, fornisce una finitura lucida e perfettamente liscia. Applicare la cera per barche con un panno morbido o una spugna con un movimento circolare.

Lasciare asciugare completamente la cera, quindi lucidarla con un panno o un asciugamano molto morbido per ottenere una lucentezza perfetta. L’applicazione e la lucidatura di più strati di cera fanno durare più a lungo lo strato di cera e offrono la massima protezione contro l’acqua e i raggi UV.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.