Quanto costa la patente nautica?

Quanto costa la patente nautica? In generale è una spesa alla portata di tutti, ma il costo della patente nautica varia in base alla tipologia, alla scuola che si frequenta, alla modalità di tenuta dei corsi ed al numero di lezioni pratiche. Vediamo tutte le opzioni disponibili e i relativi costi.

Prendere la patente nautica comporta un certo investimento, ma non è certo roba da ricchi. Dunque, quanto costa esattamente questa licenza? Ebbene, dare una risposta unica e assoluta è complesso, in quanto i costi della patente nautica, sono diversi e dipendono da più fattori. Dunque….

I costi della patente nautica

Il costo per essere abilitati a condurre una barca dipende in primo luogo dal tipo di patente nautica che vogliamo ottenere, ovvero dal tipo di barca che vogliamo condurre e dal tipo di navigazione che intendiamo effettuare. In secondo luogo dipende dalla scuola nautica che sceglieremo per svolgere il corso teorico e lezioni pratiche sulla conduzione della barca. Per chi vuole risparmiare sul costo della patente esiste la possibilità di sostenere gli esami da privatista. Anche in questo caso dovremo comunque sostenere una serie di costi amministrativi fissi che comprendono tasse, marche da bollo e certificato medico.

Vediamo di capire nel dettaglio quali sono gli elementi che incidono sul prezzo della patente nautica e quali opportunità ci sono per contenere i costi. Per prima cosa facciamo chiarezza sui diversi tipi di patente nautica disponibili.

Le diverse Tipologie di patente nautica 

Per capire la differenza tra le diversi tipologie di patente nautica vogliamo rinfrescare il significato dei termini natante, imbarcazione e nave da diporto. Il natante è una barca a remi, vela o motore fino ai 10 metri di lunghezza. E’ invece considerata Imbarcazione un’unità che va dai 10 ai 24 mt. di lunghezza. Infine, le unità con lunghezza superiore ai 24 mt. (ovvero quegli scafi che identifichiamo come Yacht o Maxi-Yacht) sono classificate dalla legge come Navi da diporto.

Il Codice della Nautica definisce i diversi tipi di patente nautica da diporto (cioè per attività ricreativa) classificandoli in 3 distinte categorie:

  • Patente nautica di Categoria A: questa licenza abilita al comando e alla condotta di natanti e imbarcazioni da diporto.
  • Patente nautica di Categoria B: ovvero per condurre navi da diporto.
  • Patente nautica di Categoria C: normalmente riservata alle persone disabili, questa licenza abilita alla direzione nautica (ovvero al comando, anche senza svolgere le necessarie operazioni manuali) di natanti o imbarcazioni da diporto.

Per approfondirePatente nautica: la guida completa

Per il comune diportista ci si riferisce alla Patente Nautica di Categoria A, di gran lunga la più diffusa. A questo punto occorre evidenziare un’ulteriore differenza che riguarda la distanza di navigazione dalla costa. Avremo quindi due diversi tipi di Categoria A: la Patente nautica entro 12 miglia dalla costa e senza limiti. Ritorniamo dunque alla domanda originale oggetto di questa guida, ovvero… la patente nautica quanto costa?

Quanto costa la patente nautica Entro 12 Miglia?

La patente nautica di categoria A entro 12 miglia più economica di quella senza limiti, permette però di condurre barche a vela o motore per navigare non oltre le 12 miglia dalla costa. In linea di massima, il costo per la patente entro 12 miglia si aggira tra i 300 euro e gli 800 euro. Se nei vostri programmi di crociera non ci sono lunghi trasferimenti e traversate è meglio optare per quella entro 12 miglia che oltre meno costosa è decisamente più facile da ottenere e richiede meno tempo da dedicare allo studio.

Il costo della patente nautica Senza limiti

Considerando la maggiore complessità di questa licenza, dovuta alla necessità di acquisire maggiori nozioni e abilità che ci permetteranno di pilotare in sicurezza la nostra barca a qualsiasi distanza dalla costa, i costi ovviamente lievitano. Ma anche in questo caso non parliamo di spese proibitive. Il prezzo della patente nautica senza limiti si aggira tra gli 800 e 1.300 euro a seconda delle scuola che andremo a scegliere. Va considerato in ogni caso che tali cifre vanno inevitabilmente a salire con il crescere delle lezioni pratiche svolte.

Ricordiamo che la patente nautica permette di condurre sia barche a vela che a motore o barche a propulsione mista vela e motore. Esiste però la possibilità di chiedere una patente limitata solo alle barche a motore con il vantaggio di poter sostenere un esame più semplice.

Perchè il prezzo della patente è diverso da scuola a scuola

Una delle voci più importanti di spesa per il conseguimento della patente nautica è definita dalla scuola alla quale ci si affida per seguire i corsi di preparazione all’esame teorico e pratico. Per prepararsi agli esami esistono infatti innumerevoli scuole nautiche sparse per l’Italia in prossimità della costa, a ridosso dei grandi laghi, ma anche nelle grandi aree metropolitane. Non è dunque difficile trovare agenzie che offrono corsi anche Milano, Roma, Torino o qualsiasi, anche piccola, località costiera.

I costi per la patente nautica proposti dalle scuole differiscono in base alle caratteristiche dei corsi (lezioni serali infrasettimanali o concentrate nei week end), in base alle tempistiche (corsi approfonditi oppure concentrati) o al tipo di lezioni pratiche previste che possono essere individuali o di gruppo. In generale i più costosi sono i corsi full immersion, che permettono, in poche giornate, di completare la formazione necessaria per l’abilitazione.

Il diverso prezzo è giustificato da motivi di mercato ma soprattutto dalla differente competenza delle varie scuole. Soprattutto quella senza limiti, più complessa da ottenere, è importante potersi avvalere di istruttori preparati e capaci che faciliteranno il nostro apprendimento e renderanno più facile conseguire la licenza nautica.

È molto importante considerare in ogni caso il vantaggio del prezzo “tutto compreso” delle scuole: diritti di segreteria, tasse d’esame, noleggio barca d’esame, etc. Una scuola in genere segue l’allievo dalla consegna documenti di iscrizione fino alla consegna patente e di solito chiede un compenso forfettario da corrispondere in due rate: una all’atto della consegna documenti e l’altra in prossimità della data d’esame.

patente nautica costo

I costi accessori 

Oltre alla spesa specifica del corso vanno poi preventivate delle spese accessorie tra cui quelle per il rilascio del certificato medico (30-40 €), da effettuare presso una struttura sanitaria pubblica e da presentare in bollo e una serie di spese per tasse governative tra cui la tassa per il diritto di ammissione all’esame (20 € per patenti categoria A e C, 60 euro per categoria B), il tributo alla tesoreria provinciale (25 € per le imbarcazioni, 100 € per i natanti) e una marca da bollo da 16 €.

Inoltre la maggior parte delle scuole nautiche opera all’interno di associazioni sportive; ed è previsto il pagamento della quota associativa per i corsisti che vogliono prendere la patente.

Quanto costa la patente nautica da privatista

Va inoltre ricordato che la patente nautica può essere ottenuta anche senza affidarsi al supporto di una scuola nautica. I costi in questo caso infatti si riducono anche se la preparazione diventa più difficoltosa. Per sostenere l’esame da privatista occorre solo pagare le varie tasse e spese burocratiche per l’esame: tra tributo alla tesoreria provinciale, marca da bollo, diritto di ammissione e certificato medico, il costo della patente nautica da privatista arriva in genere a poco più di 100 €. Insomma, in questo modo può costare molto meno ma dovrai occuparti personalmente di alcune pratiche burocratiche.

Presentare la domanda per la patente

Le patenti nautiche vengono rilasciate da diversi enti: nel caso di patenti per la navigazione entro le 12 miglia dalla costa la domanda va  presentata alla Capitaneria di Porto del luogo di residenza o all’Ufficio Circondariale Marittimo o, ancora, all’Ufficio provinciale della motorizzazione.

Fatta la domanda per sostenere l’esame, viene rilasciata un’autorizzazione provvisoria per esercitazioni in barca, valida 3 mesi e rinnovabile per altri 3 mesi alla scadenza. Entro questo periodo, dovrà prenotarsi l’esame, da sostenere però solo a distanza di almeno 30 giorni dalla presentazione della domanda.

Per quelle senza limiti, invece, sono abilitati solo le capitanerie di porto e gli uffici circondariali marittimi; mentre quelle di categoria B, per le navi da diporto, vengono rilasciate dalle sole capitanerie.

Scadenze e costo del rinnovo della patente nautica

Una patente nautica non è per sempre: come quella per la guida dell’automobile, anche quella nautica va rinnovata periodicamente. Nello specifico dura 10 anni. Per i lupi di mare oltre i 60 anni, il periodo di validità si accorcia del 50%, arrivando a 5 anni tra un rinnovo e l’altro.

Anche nel caso del rinnovo, ci sono dei costi da sostenere, anche se piuttosto contenuti. È necessario presentare un certificato medico con bollo da 16 euro ed effettuare due versamenti (da 10,33 € e da 14,63 €) intestati al Dipartimento Trasporti. A queste tasse si somma il costo della visita medica, il quale varia da regione a regione. In linea di massima, però, si parla di circa 30 o 40 €.

Ora che hai le idee più chiare sui costi della patente nautica, se desideri attrezzare la tua barca per le future navigazioni, dai un’occhiata all’e-shop di Magellano Store dove potrai scegliere tra oltre 15.000 accessori dei migliori marchi della nautica. Se invece vuoi approfondire l’argomento leggi la nostra guida completa.

 

https://blog.magellanostore.it/patente-nautica-come-prepararsi-per-ottenere-il-titolo/

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.