La Guardia Costiera racconta anche “Storie di mare”

Nasce una nuova collana di libri chiamata “Storie di Mare” e dedicata ai piccoli grandi episodi del mare per promuovere la cultura del pianeta blu. Sono stati già pubblicati 5 titoli e in arrivo c’è un romanzo sul naufragio della Costa Concordia.

Il mare, il Mediterraneo, quel grande specchio blu che bagna l’Italia non è solo spiagge, vacanze, crociere e sfondi per i nostri selfie. Il mare italiano rappresenta una fetta importante della storia del nostro Paese, i suoi navigatori, i suoi marinai e le sue eccellenze. Il Mediterraneo è cultura, scienza, economia, lavoro e made in Italy. Spesso noi tutti ce lo dimentichiamo, politici in testa, per richiamarlo nella nostra testa soltanto l’estate quando ci stendiamo sotto l’ombrellone o molliamo gli ormeggi per farci un bagno al largo.

Guardia Costiera e libri di mare. Proprio nella considerazione a 360 gradi del nostro mare, nel 2017 è stata istituita la Giornata del Mare e della Cultura Marinara e il Ministero dell’Istruzione ha affidato alla Guardia Costiera il compito di continuare a parlare del mare alle giovani generazioni. Un referente scelto non a caso visto che la Guardia Costiera il mare lo vive ogni giorno, ne sorveglia le coste, controlla il traffico marittimo e quando c’è un incidente o un equipaggio in pericolo corre in soccorso.

Leggi anche: I 10 libri che vi faranno diventare velisti migliori

Guardia Costiera libri

I libri sono mezzi straordinari per raccontare il mare

E tra i mezzi per raccontare il mare e le sue storie gli uomini della Guardia Costiera recentemente hanno scelto i libri. È nata così una nuova collana di libri legati al mare, si chiama proprio “Storie di mare” e a curarla è Cosimo Nicastro, capitano di vascello, capo dell’Ufficio Comunicazione del Comando generale della Guardia Costiera insieme alla casa editrice All Around.

Guardia Costiera e libri di mare. Finora sono stati pubblicato 5 volumi: “Navi mute” che racconta la morte del comandante Natale De Grazia”, l’ufficiale in servizio alla Capitaneria di porto di Reggio Calabria che fu chiamato dalla Procura a fare luce su un traffico illecito di rifiuti radioattivi nel Mediterraneo e che morì, quasi al termine delle sue indagini, in circostanze misteriose; “Affondate le navi” dedicato a Enrico Roni, il comandante della Capitaneria di porto di Savona che nel giorno dell’armistizio, l’8 settembre del ’43, fece allontanare il naviglio militare, di base nel porto di Savona per non consegnarlo ai tedeschi, rischiando la vita; “Il giorno del diavolo” che ha ad oggetto il grande soccorso in mare prestato alla nave London Valour nelle acque genovesi; “Incanto del blu” che racconta la bellezza del nostro mare e le sue aree protette; e infine “Silurate” che apre una nuova finestra sull’affondamento del piroscafo Santa Lucia durante la Seconda guerra mondiale.

http://edizioniallaround.it/

A gennaio esce un romanzo sul naufragio della Concordia

Tra i prossimi titoli in uscita c’è invece “Sotto le stelle del Giglio”, dedicato al naufragio della Costa Concordia, a 10 anni dal tragico evento e un altro volume sulle curiose e antiche processioni religiose che si svolgono sul mare.

Ci sembra un’idea editoriale davvero interessante e necessaria per parlare di valori e cultura marinara, ma anche per raccontare episodi meno clamorosi, ma certamente significativi e meritevoli di essere ricordati e portati all’attenzione di tutti.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore e reporter per testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.