Ecco come aumentare il valore della vostra barca usata

Le barche si svalutano molto con il tempo e l’usura. Ma il processo di svalutazione può essere contenuto con una serie di cure e aggiornamenti che riguardano gli allestimenti, le attrezzature, gli strumenti elettronici e le dotazioni di sicurezza.

Barca usata, come rivalutarla. Le imbarcazioni, ancora più delle auto e degli immobili, sono oggetto di svalutazione nel corso del tempo. Questo processo porta a un graduale, ma non sempre costante, decremento di valore negli anni. Poi si arriva a una sorta di “stabilizzazione”, quando cioè si raggiunge il teorico fine vita operativa dell’imbarcazione. Nelle unità da diporto tale limite è generalmente individuato dopo circa 12-15 anni di età.

Tuttavia, il processo di svalutazione, purché fisiologico e costante, può essere contrastato da una sorta di ringiovanimento. Ci sono infatti alcuni fattori, come per esempio i rinnovi dei certificati di sicurezza, le manutenzioni ordinarie e straordinarie, il refitting o l’istallazione di nuovi accessori che possono incidere sul valore dell’imbarcazione portando ad un virtuale ringiovanimento, rispetto alla reale età dell’unità. Ecco allora alcuni modi per aggiungere valore alla vostra barca, sia essa a vela, a motore, da pesca o un veloce open, anche se non avete intenzione di venderla subito.

Leggi anche: Usato nautico: le 5 fasi di un acquisto

barca usata

Eseguire una manutenzione regolare

Questa è la parte più importante per mantenere il valore della vostra barca. Un’imbarcazione lasciata alle intemperie e non sottoposta a manutenzione regolare si deteriora rapidamente e diminuisce esponenzialmente il proprio valore. Anche se un normale programma di manutenzione potrebbe essere già in atto, assicuratevi che includa attività semplici ma vitali, come il lavaggio regolare dell’imbarcazione per rimuovere l’acqua salata e i cirripedi, nonché per prevenire la ruggine. È opportuno cambiare anche l’olio al motore e ispezionare regolarmente l’elica. Per il resto, dovreste tenere d’occhio qualsiasi segno di danno o deterioramento e intervenire prima che peggiori.

Installare l’elettronica di ultima generazione

Installando alcuni strumenti nautici hi-tech aggiornati potrete dare una svolta moderna all’imbarcazione. Grazie ai continui miglioramenti tecnologici, è possibile per esempio disporre di una buona velocità di accesso a Internet lungo la costa e in mare aperto per utilizzare applicazioni come i bollettini meteorologici e la navigazione. I centri di controllo multimediali stanno guadagnando popolarità e consentono di gestire tutta la tecnologia da un unico punto centrale. Se a questo si aggiungono altoparlanti di buona qualità, antenne satellitari, radar, plotter, Gps marino, fish finder e così via, tutto questo non solo renderà la vostra vita in barca più facile e sicura, ma aggiungerà sicuramente valore alla vostra barca quando arriverà il momento di venderla.

Aggiornare gli spazi interni

Un interno dall’aspetto elegante aggiungerà immediatamente valore alla vostra barca e vi offrirà un luogo confortevole e accogliente in cui trascorrere il tempo. Anche sul web si trovano tanti consigli per il restauro e idee su come migliorare i tessuti e i cuscini del salone, aggiornare gli oblò o le finestre, o sostituire il vinile o i tappeti interni. La stessa cucina, se la vostra barca ne ha una, può impressionare i potenziali acquirenti al momento della vendita, con nuovi elettrodomestici e piani di lavoro che creano un’atmosfera fresca e curata.

barca usata

Ottimizzare l’illuminazione a bordo

L’illuminazione può creare un’atmosfera di alto livello all’interno della vostra barca, sia che si tratti di luci a scafo che illuminano l’acqua dopo il tramonto, una caratteristica molto diffusa sui superyacht di lusso, sia che si tratti di luci più comuni all’interno dell’imbarcazione. Potreste pensare di aggiungerle al pozzetto o al quadrato per ottenere un look fresco ed elegante. Essendo relativamente economiche da acquistare e da installare, nonché efficienti dal punto di vista energetico, le luci a Led sono un’aggiunta molto utile alla vostra imbarcazione. Sono disponibili sia in bianco che nelle nuove tonalità di blu, per un look davvero contemporaneo. Immaginate di realizzare il video perfetto per la vendita di una barca con gli interni che brillano invitanti ai potenziali acquirenti.

Investite in nuove coperture della barca

Niente è più evidente delle coperture che rivestono e proteggono una barca usata. Investendo in un tendalino nuovo, uno sprayhood splendente, una capote darete un grande impatto estetico alla vostra barca. Con l’usura, sarà necessario cambiare questi componenti ogni 5 anni, anche se con la cura e le riparazioni potrebbe durare più a lungo se non avete intenzione di venderla subito. Per quanto riguarda la vendita della barca, una tela nuova di zecca è un investimento molto utile e indica agli acquirenti che la barca è ben tenuta, pulita e curata.

Quando scegliete una tela, considerate l’aspetto estetico, per esempio scegliete un colore che si abbini ai tessuti degli interni, così come la funzionalità, come ad esempio le tele con finestre a cerniera o una sezione più alta al timone. Ci sono molti modelli tra cui scegliere, quindi approfittate di questa opportunità per fare un’ottima impressione.

Aggiornare l’elenco delle attrezzature

I potenziali acquirenti amano una lunga lista di equipaggiamenti aggiuntivi, quindi prendete in considerazione l’idea di aggiornare le vostre forniture con versioni nuove e al passo con i tempi. Abbiamo già parlato dell’elettronica, ma vale la pena investire anche in tutto ciò che riguarda le dotazioni di sicurezza, come i giubbotti di salvataggio, le cime, i razzi. Tutto ciò darà all’acquirente la sensazione di aver fatto un ottimo affare e, in ultima analisi, aggiungerà valore alla vostra imbarcazione.

Riordinare l’impianto elettrico

Si tratta di un esercizio utile anche se non avete intenzione di vendere la vostra barca usata, perché un impianto elettrico ben curato e organizzato è più sicuro per voi, oltre a essere semplicemente soddisfacente. Fate una revisione dell’imbarcazione (la cosa migliore è rivolgersi a un elettricista marino) e sostituite i cavi vecchi o usurati, posateli correttamente con tubi e clip. Potreste anche usare un connettore termoretraibile sulle connessioni permanenti per evitare l’ingresso di acqua. Una volta etichettato il tutto, guarderete soddisfatti il vostro nuovo cablaggio semplificato. E lo stesso faranno gli eventuali acquirenti.

barca usata

Sventolare la bandiera giusta

Tra i fattori che influenzano il valore di una barca usata va inclusa anche la bandiera dell’unità. Questa può rappresentare un elemento importante in termini di “appetibilità” in caso di vendita. Infatti, avere, ad esempio una bandiera “esotica” o di scarsa valenza in termini di controlli, certificazioni e quant’altro può essere visto come un handicap. Al contrario, avere bandiere con ottime reputazioni e con registri seri ed efficienti, può tradursi in un duplice vantaggio, sia per il valore stimabile che per una futura vendita. Se la vostra bandiera attuale potrebbe destare sospetti a un potenziale acquirente provate a cambiarla.

Non sottovalutare le pulizie approfondite

Mantenere la barca usata pulita e in ordine tutto l’anno non la rende semplicemente bella. Con la pulizia nautica potrete individuare eventuali piccoli graffi, aree di muffa o danni e intervenire rapidamente. Questo vi farà risparmiare denaro a lungo termine, in quanto i problemi vengono stroncati sul nascere prima che si trasformino in magagne gravi e costose. E la vostra barca avrà sempre un aspetto ottimale. È fin troppo comune che gli armatori non dedichino tempo e impegno alla manutenzione della propria imbarcazione e che poi, al momento di venderla, si ritrovino con tutta una serie di problemi da risolvere o con un prezzo ribassato per tenerne conto. Se vi impegnate subito a sistemare i piccoli problemi, potrete godervi la vostra imbarcazione al meglio e mantenerne alto il valore per quando sarà il momento di venderla.

 

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore e reporter per testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.