Wrapping nautico: dalle carene agli interni degli yachts

Wrapping nautico. Wrapping, ossia rivestire. È una tecnica molto conosciuta nel settore delle auto che da qualche anno sta contagiando anche gli yachts con varie applicazioni. Vediamo quali e se funzionano.

Wrapping nautico. Il mondo del cosiddetto “wrapping”, dall’inglese to wrap, ossia avvolgere, rivestire è da molti anni conosciuto nel settore dell’automotive. Si tratta di una tecnica che consiste nell’applicazione di speciali pellicole adesive alle superfici così da poter cambiarne in modo sicuro ed efficace l’aspetto. Il particolare adesivo di cui sono composti questi speciali rivestimenti fa in modo che essi si adattino perfettamente alla forma del supporto a cui vengono applicati. E dopo un po’ di tempo tali pellicole aderiscono in modo stabile e duraturo, capaci di sopportare intemperie e lavaggi. È in questo modo che molti appassionati modificano l’estetica della propria auto, del proprio furgone o del proprio camper. Con il vantaggio di risparmiare tempo, soldi e lavori di manutenzione.

Da qualche anno il wrapping ha fatto la sua comparsa anche nella nautica con varie applicazioni. I due principali impieghi nautici del wrapping sono come alternativa alle vernici antivegetative, quindi per rivestire la carena delle barche e ultimamente anche per rinnovare gli interni degli yachts. Fermo restando che si può impiegare anche per personalizzare tutto l’esterno della barca semplicemente ai fini di look. Pensiamo per esempio alle barche da regata con i loro brand ben visibili su fianchi, mascone e poppa. Vediamo allora come funziona il wrapping nautico e se conviene realmente.

wrapping nautico

Il potere antifouling del wrapping

In funzione antifouling il wrapping consiste nell’applicazione sulla carena delle barche di speciali pellicole per la maggior parte al silicone che creano una superficie molto liscia, in modo che sia impossibile agli organismi marini proliferare su di essa. Con questa tecnica in pratica il silicone è fissato a un film che si applica alla carena come una normale pellicola adesiva. I vantaggi del wrapping antifouling sono almeno tre:

  • Il silicone è molto efficace contro alghe e microrganismi;
  • La superficie su cui è applicato il film può essere pulita con una spugna;
  • La pellicola pesa meno dei tradizionali strati di antivegetativa.

wrapping nautico

Una tecnologia interessante ed ecosostenibile

Wrapping nautico. Di contro però il posizionamento della pellicola in modo uniforme è tutt’altro che semplice e per svolgere il lavoro a dovere serve un professionista. Le strisce inoltre devono essere applicate con grande precisione e rifinite nei punti di congiunzione con dello stucco al silicone.

Per ora questa tecnologia è nuova e ha costi ancora alti (si parla di circa 5.000 euro per una barca di 8 metri); inoltre non si conosce la durata effettiva della pellicola immersa e sottoposta alla normale usura, anche se i produttori parlano di circa 5 anni. Le aziende che propongono il wrapping sono diverse, tra le quali le europee Uniflow e Micanti. Le pellicole in silicone agiscono senza l’ausilio di sostanze chimiche nocive per l’ambiente, pertanto una loro diffusione potrebbe essere un grande passo avanti nel rispetto dell’ecosistema marino.

wrapping nautico

Il restyling degli ambienti interni

L’altro grande impiego del wrapping nel mondo nautico riguarda gli interni degli yachts. In questo caso si usano speciali pellicole per rivestire e rinnovare facilmente cabine, paratie, cielini; e tanti altri dettagli degli ambienti sottocoperta senza smontare o rimuovere i componenti già presenti. In pratica è una sorta di restyling indolore.

In Italia leader del settore è l’azienda 3M che propone prodotti ad alto contenuto tecnologico. Si tratta di laminati ultraleggeri che riproducono, in modo realistico sia alla vista che al tatto, materiali di ogni tipo: legno, metallo, pelle e pietre naturali. I laminati sono applicati sulla superficie preesistente, anche curva o complessa, cambiandole però completamente il look.

I vantaggi del wrapping nautico

Perché scegliere questa soluzione? Gli armatori che optano per il wrapping degli interni principalmente vogliono avere allestimenti piacevoli e moderni, mantenendo così alto il valore della barca e dando nuova vita agli ambienti sottocoperta. Il tutto in modo veloce, pratico ed economico. L’applicazione del wrapping infatti non richiede la rimozione né lo smontaggio dei componenti.

Questo si traduce in un lavoro molto più veloce rispetto ai metodi tradizionali, il che diminuisce anche i costi di rimessaggio a terra della barca e soprattutto il costo della manodopera. Inoltre le proprietà dei materiali impiegati, che sono impermeabili, ignifughi e resistenti, annulla di fatto la manutenzione.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore e reporter per testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.