Made in Italy: il Salone Nautico di Genova sbarca a New York

Il Salone Nautico Internazionale di Genova sbarca per la prima volta negli Stati Uniti, al rinomato Yacht Club di New York dove si è tenuta la presentazione dell’appuntamento che si svolgerà nella città ligure dal 22 al 27 settembre.

Il Salone Nautico di Genova sbarca a New York. La nautica italiana va forte nel mondo, ma uno dei mercati che più apprezza il Made in Italy sono gli Stati Uniti. Per questo il 13 luglio scorso in una location d’eccezione come il prestigioso Yacht Club di New York a Manhattan si è svolta per la prima volta negli States la presentazione del Salone Nautico Internazionale di Genova. Una sorta di anteprima del Salone Nautico che si svolgerà a Genova dal 22 al 27 Settembre prossimo.

Con la sua eredità storica e il suo prestigio, New York ha sempre svolto un ruolo da protagonista nel settore del yachting globale. E insieme a Miami e Fort Lauderdale in Florida svolge un ruolo di primo piano nel settore della ricerca, dell’innovazione e della progettazione di barche all’avanguardia. Gli Stati Uniti d’America rappresentano stabilmente il primo mercato per la diportistica Italiana nel mondo, con 10 anni di crescita continua a due cifre, l’Italian yachting ha nel mercato americano il suo luogo dei record.

Leggi anche: Salone di Genova e Magellano Magazine, successo al quadrato

Salone Nautico di Genova

Export nautico italiano da 3,5 miliardi

Il Salone Nautico di Genova sbarca a New York. Nel 2021 il volume d’affari è stato infatti di circa 500 milioni. E nel nei primi mesi del 2022 l’export di yacht italiani ha raggiunto il massimo storico, sfiorando la soglia dei 3,5 miliardi di dollari. In questo scenario il mercato americano rappresenta ormai un target strategico e imprescindibile per i nostri cantieri.

“Il percorso di comunicazione dell’eccellenza italiana nella nautica, grazie alla collaborazione costruita negli ultimi anni da Confindustria Nautica ed Agenzia Ice, inizia oggi a New York. E servirà a consolidare il primato delle vendite negli Stati Uniti come prima destinazione di barche e yacht Made in Italy”. Queste le parole di Stefano Pagani Isnardi, Direttore dell’Ufficio Studi di Confindustria Nautica.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.