Il volo impressionante del Mini 6,50 di Caroline Bouel

Splendide immagini immortalate da un drone riprendono il varo ufficiale di “Nicomatic” il nuovo Mini 6,50 dotato di foil di Caroline Bouel. La barca sfreccia sulle onde a più di 20 nodi. Uno spettacolo!

Qualche mese fa sul Blog di Magellano avevamo presentato la velista franco-polacca Caroline Bouel e il suo nuovo progetto “Nicomatic”, un Mini 6,50 di ultima generazione dotato di foil e destinato molto probabilmente a cambiare il futuro di questi piccoli monotipi oceanici.

Ebbene ad oggi quel progetto è diventato realtà e le sue prestazioni sono state immortalate in un video che sta facendo il giro del mondo. Al suo secondo test, il Mini 6,50 Nicomatic ha più che confermato il suo potenziale. Le immagini del drone di Yann Riou sono impressionanti. La barca naviga regolarmente a più di 20 nodi al largo di Lorient con una brezza da Nord-Est di circa 10 nodi. Con i suoi grandi foil, la barca mantiene una velocità stabile e vola a pelo d’acqua.

Leggi anche: Ragazze amate i foil? Allora fate come Caroline Bouel

Caroline Bouel

Un volo a pelo d’acqua a 23 nodi di velocità

La skipper Caroline Bouel, che ha ideato il progetto insieme al velista e ingegnere Benoit Marie, ha chiesto a Sam Manuard di progettare questo prototipo per la classe Mini. Benoit Marie non nasconde la sua soddisfazione dopo queste prime navigazioni. “Era solo la seconda volta che la barca navigava e abbiamo già superato i 20 nodi con poco vento, il che va oltre le nostre aspettative. La barca ha mantenuto 23 nodi costanti per diversi minuti”.

Per Benoit Marie, che ha progettato le lamine, si tratta della convalida del concetto che aveva immaginato. “Abbiamo testato cinque tipi di foil su una barca di prova. Questo ci ha permesso di effettuare i test a un costo inferiore prima del varo ufficiale. Possiamo vedere che tutto funziona bene. La barca decolla con 8 nodi di vento e vola in alto sull’acqua. Questo ci permette di attraversare bene il mare. Abbiamo progettato questi foil per la navigazione d’altura, quindi è importante essere ben al di sopra delle onde. Queste prime navigazioni con un piccolo chop sono davvero positive”.

Una barca dal potenziale incredibile

Disegnato da Sam Manuard, lo stesso progettista che sta concependo molti Imoca 60 di ultima generazione e che ha disegnato il First 36, il nuovo Mini 6,50 di Caroline Bouel è sponsorizzato dall’azienda Nicomatic, specializzata in attrezzatura elettronica. E si presenta come una seria pretendente alla vittoria nella classe Prototipi alla prossima Mini Transat.

GUARDA IL VIDEO:

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.