Fantastico Alberto Bona: è lui il re dei Class 40 nel 2023

Lo skipper Alberto Bona chiude una stagione di successi a bordo del suo Class 40 “Ibsa” e conquista il titolo di Campione Internazionale di Class 40 per il 2023. Un successo strepitoso per il suo esordio su queste barche oceaniche.

Di tutte le barche nate negli ultimi anni per le competizioni oceaniche il Class 40 è sicuramente una di quelle che ha riscontrato il maggior successo, sia sul fronte di cantieri e progettisti alle prese con soluzioni tecniche sempre più efficaci, sia a livello di skipper vista la consistenza delle flotte internazionali. I Class 40 sono molto apprezzati anche in Italia dove ormai da qualche anno diversi skipper sono protagonisti assoluti delle regate più prestigiose.

Tra questi navigatori c’è anche Alberto Bona che in questi giorni ha addirittura conquistato il titolo di Campione Internazionale di Class 40 per il 2023. Un exploit strepitoso quello di Bona giunto al suo esordio in questa splendida classe e messo a segno grazie a una stagione particolarmente densa di successi. A bordo del suo Class 40 “Ibsa” il navigatore torinese quest’anno ha ottenuto la vittoria nella Rorc Caribbean 600 e nella Les Sables-Horta-Les Sables, un terzo posto sia nel Défi Atlantique che nella Transat Jacques Vabre e infine un sesto posto nella Normandy Channel Race.

Photo Credits: Thierry Martinez.

 

Alberto Bona: “Solo 2 anni fa il Class 40 era un sogno”

Grazie a questi risultati Bona ha accumulato un totale di 1.077 punti nel ranking internazionale di classe conquistando così la prima posizione davanti a connazionale Ambrogio Beccaria (896 punti) e allo skipper francese Erwan Le Draoulec (807 punti).

“Sono emozionato – ha dichiarato Alberto Bona – poiché con costanza e determinazione abbiamo compiuto un’impresa che solo due anni fa era un’ambizione e un sogno. Ci sono molti significati in questa vittoria legati ai valori che portiamo avanti insieme a Ibsa: coraggio, impegno, costanza e volontà di realizzare un’impresa vincente”. È la terza volta che un italiano ottiene questo risultato dopo Giovanni Soldini nel 2009 e Pietro Luciani, che lo aveva condiviso con la velista francese Catherine Pourre nel 2019.

 

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.