Enorme e completamente elettronico il nuovo Hallberg Rassy 69

Il cantiere Hallberg Rassy ha annunciato la costruzione di una nuova ammiraglia della flotta: si tratta dell’Halberg Rassy 69 e sarà il cabinato più grande mai costruito dagli svedesi.

Il cantiere svedese Hallberg Rassy decide di rinnovare il vertice alto della sua gamma di cabinati a vela e lo fa in grande. Nelle scorse settimane ha annunciato la costruzione del nuovo Hallberg Rassy 69 che andrà a sostituire il vecchio Hallberg Rassy 64, un modello di successo che però aveva ormai oltre dieci anni di vita. Il nuovo Hallberg Rassy 69 di fatto sarà la più grande barca mai costruita dal marchio svedese, molto rinomato nella comunità di velisti per i suoi cabinati dallo stile classico, le qualità marine e la costruzione estremamente accurata.

L’Hallberg Rassy 69 porta la firma dello Studio Frers e si annuncia ricco di tecnologia. Il cabinato sarà infatti controllabile elettronicamente e la fatica richiesta per gestire la barca sarà minima. Ideale quindi anche per la conduzione in equipaggio ridotto e non professionista. Come nella tradizione del cantiere svedese anche la nuova ammiraglia sarà a pozzetto centrale ben riparato ed è pensata per le lunghe navigazioni, se non per veri e propri giri del mondo.

Hallberg Rassy 69

Comfort, ergonomia e interni di lusso

La coperta si distingue per la tuga che finisce a poppa dell’albero come nei modelli più grandi della gamma e classico sprayhood rigido a proteggere la zona delle manovre. C’è anche la doppia pala del timone e una comoda delfiniera a prua per ospitare l’ancora e armare vele portanti, come il Code Zero. A livello di propulsore e impianti l’Hallberg Rassy 69 disporrà di un Volvo da 300 cavalli collocato al centro di una grande sala macchina dove saranno alloggiati anche i terminali di tutti gli altri impianti: generatore, dissalatore e pompe di sentina.

I layout disponibili per l’Hallberg Rassy 69 saranno due. Il primo prevede quattro cabine e quattro bagni, con un’enorme cabina armatoriale a poppa e altre tre cabine nella zona prodiera. Il secondo layout prevede invece 5 cabine, con due cabine a poppa non uguali e le tre cabine di prua che rimangono invariate.

Dati tecnici: lunghezza 22,22 m, larghezza 5,89 m, pescaggio 2,70 m, dislocamento 46,5 t, superficie Velica 224,4 mq.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore e reporter per testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.