Baltimora: l’incidente della nave cargo e il ponte crollato

Un grave incidente marittimo si è verificato a Baltimora (Usa). La nave cargo “Dali” dopo avere perso il controllo a causa di un black out elettrico ha impattato contro un pilone del porto cittadino Francis Scott Key facendolo crollare: 6 i morti accertati.

Un incidente assurdo che non ha precedenti nella storia della navigazione è accaduto nella notte di martedì 26 marzo nelle acque di Baltimora, in Maryland (Stati Uniti). La nave cargo “Dali” lunga 289 metri che transitava lungo il fiume Patapsco ha urtato uno dei piloni del ponte del porto cittadino Francis Scott Key che è crollato provocando la morte di 6 persone.

Secondo le prime ricostruzioni, pochi minuti prima dello schianto la nave che batteva bandiera di Singapore avrebbe subito un black out elettrico con l’impossibilità di mantenere la rotta e il comandante avrebbe lanciato un mayday. L’allarme ha permesso alle autorità di fermare il traffico diretto verso il ponte, ma non di evacuarlo completamente. Poi nel tentativo disperato di evitare la collisione, l’equipaggio del cargo ha gettato in acqua le ancore. Ma non c’è stato nulla da fare, lo scontro era inevitabile.

Baltimora

Le impressionanti immagini del crollo

Numerosi video circolati in rete mostrano l’impatto violento del cargo con il ponte di Baltimora che si accartoccia su sé stesso. Le luci della “Dali”, al momento dello schianto, erano spente, a causa della perdita improvvisa di energia. E dai video si vede anche una colonna di fumo che sale dalla nave. Tutto è durato pochi secondi. Poi sarebbe si aperta una falla nello scafo del cargo che successivamente è affondato. Nel fiume è stata segnalata una larga chiazza di carburante diesel.

L’incidente è accaduto alle ore 1,28 di notte e in quel momento sul ponte erano in corso lavori di riparazione del manto stradale che vedevano coinvolta una squadra di operai. C’erano 8 persone in tutto: 6 sono morte di ipotermia dopo essere cadute nelle acque gelide (9 gradi) del fiume. Altri 2 uomini sono invece stati tratti in salvo. L’equipaggio della nave era composto da 22 persone e tra loro non ci sono dispersi, né feriti.

La porta-container stava uscendo dalla Baia di Baltimora per iniziare un viaggio di 27 giorni verso lo Sri Lanka, a Colombo. Appena 30 minuti e avrebbe raggiungo il mare aperto. Il Francis Scott Key Bridge, largo quattro corsie, è stato inaugurato nel marzo 1977 e prende il nome dall’autore dell’inno nazionale americano. È lungo 2,6 chilometri. Sotto scorre il fiume Patapsco. All’epoca costò 141 milioni di dollari.

Guarda il video

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.