Come scegliere l’antenna TV per la tua barca

Antenna Tv per la barca

Se ami la vita di bordo, ma hai nostalgia della tv e proprio non puoi rinunciare al Gran Premio, alla Moto GP, al calcio o in generale ai tuoi programmi preferiti, puoi installare un’antenna TV sulla tua imbarcazione. Eccoti allora una guida su come scegliere la migliore antenna tv da barca.

Come si può guardare la tv in barca? È possibile grazie a particolari antenne prodotte per stare a bordo di imbarcazioni, le quali presentano delle precise caratteristiche che si adattano alle esigenze dell’ambiente nel quale devono essere utilizzate. Spesso vengono installate in testa d’albero, ma vedremo insieme quali parametri dovrai considerare per posizionarla nel luogo più adatto.

In questo articolo scopriremo tutto sulle antenne tv per le barche: come funzionano, come sceglierle, come installarle e qualche modello Glomex, leader indiscusso sul mercato delle antenne marine.

Che tipo di antenna scegliere per la barca

L’antenna è un dispositivo utilizzato per la trasmissione o la ricezione di onde elettromagnetiche che non sono altro che perturbazioni causate da cariche elettriche che si propagano nello spazio trasportando segnali radio, segnali televisivi e dei telefoni cellulari.

Un’antenna può essere ricevente e/o trasmittente: quando trasmette produce onde che vengono emesse verso lo spazio; quando riceve viene colpita dalle onde producendo al suo interno una corrente elettrica che arriva ad un dispositivo che decodifica il segnale e lo trasforma in immagini o suoni.

Sulle barche è usuale trovare diversi tipi di antenne che intercettano segnali di vario tipo. Dalla radio di bordo VHF (obbligatoria per la navigazione oltre le 6 miglia), al radar, all’AIS, tutta la strumentazione che si occupa di comunicare con l’esterno, necessita di un’antenna. Migliore è la qualità dell’antenna che sceglierai, maggiore sarà la qualità del segnale elaborato, migliore dunque la qualità delle tue comunicazioni per quanto riguarda il Vhf.

Come per la radio, la stessa logica vale per la TV: più si alza la qualità, migliore sarà la ricezione dei canali e conseguentemente la qualità della visione. Esistono tendenzialmente 2 tipi di antenne per la tv in barca: quella digitale e quella satellitare.

L’antenna digitale è più economica ed è indicata quando la tua barca è vicina alla costa e non lontana da centri popolati perché sfrutta i trasmettitori che si trovano sul territorio.

L’antenna satellitare, invece, si appoggia ai satelliti che si trovano nello spazio e permette la ricezione di canali che provengono da tutto il mondo.  Ma come si sceglie l’antenna tv adatta alla tua barca? Vediamo le caratteristiche delle diverse antenne e come sceglierle in base al tipo di navigazione che conduci di solito.

Antenna digitale per la tua barca

Se prediligi una navigazione costiera e la sera rientri in porto oppure sosti in rada, ma vicino a centri urbanizzati, puoi optare per l’antenna tv per barca per digitale terrestre. Questo tipo di antenne possono essere unidirezionali o direttive oppure omnidirezionali.

Le antenne direttive consentono maggiori performance e ridotte interferenze perché hanno un angolo ristretto di radiazione: hanno il massimo successo su arie ‘piatte’ e senza montagne o ostacoli, e devono, quindi, essere orientate per trovare l’area migliore.

Per contro, le antenne omnidirezionali, oggi le più diffuse, garantiscono la ricezione a 360 gradi e quindi sono più affidabili anche in presenza di ostacoli, ma a scapito della qualità del segnale ossia del guadagno, un valore che si esprime in dBi.

Ma quanti dBi deve avere una buona antenna TV?

I dBi sono l’unità di misura che esprime la capacità di un’antenna di trasformare il segnale elettromagnetico nel segnale utile per visualizzare i canali televisivi. Possiamo dire che il valore minimo per una buona antenna è di 35 dBi: più questo valore aumenta, più grande sarà il guadagno dell’antenna e, di conseguenza, maggiore la qualità del segnale.

Per aumentare la capacità di ricezione di un’antenna è possibile affiancare un amplificatore che ti consente di regolare la potenza del segnale per ottimizzare la visione.

Antenne TV Glomex

Antenne Glomex: un’eccellenza tutta italiana

Glomex è un’azienda italiana, leader nella produzione di antenne specifiche per il settore nautico. Fondata da Pietro Baldassarri nel 1984, è l’unica azienda nel settore nautico che offre prodotti di altissima qualità e che nei suoi processi produttivi ha una particolare attenzione per la sostenibilità ambientale.

Questa importante azienda produce antenne adatte all’ambiente marino, costruite con materiali resistenti all’usura del sole e degli agenti atmosferici che, come sappiamo in mare, posso essere piuttosto intensi.

Vediamo insieme alcuni esempi di antenne Glomex: come constaterete, i modelli sono vari e con caratteristiche diverse riuscendo così a soddisfare le più diverse esigenze legate a funzionalità, potenza e spazio a disposizione.

  1. Se ami navigare sia sotto costa che in mare aperto, Talitha AGC è un’antenna tv marina compatta omnidirezionale che adotta un amplificatore evoluto che regola automaticamente la potenza del segnale per garantirti la miglior visione in qualsiasi condizione. L’amplificatore è così piccolo e potente che potrai stivarlo nelle posizioni più nascoste della barca senza ridurre le prestazioni.
  2. Se la tua barca dispone di poco spazio, una soluzione potrebbe essere l’antenna TV Glomex Avior VT300 la più compatta della serie Glomex, in grado di ricevere i segnali televisivi con un guadagno di 24,5 dBi. È dotata di un amplificatore interno grazie al quale riesce a ricevere i segnali da più direzioni, sia in polarizzazione verticale che orizzontale.
  3. Se invece possiedi un grande yacht o una nave commerciale che necessita delle migliori prestazioni e la distribuzione del segnale su più apparati tv, un’ottima scelta è senz’altro la nuova Glomex Adhara. Si tratta di un’antenna TV terrestre omnidirezionale compatta con un innovativo design a “pinna di squalo” che le dona un profilo aerodinamico, ma allo stesso tempo consente di ottimizzare la ricezione dei segnali televisivi analogico-digitali anche in polarizzazione verticale.

Antenna satellitare per barca

Le antenne satellitari per barca sono notevolmente più dispendiose di quelle digitali perché sono più performanti e implicano un’avanzata tecnologia.

L’antenna satellitare è necessariamente parabolica e questa forma le consente di concentrare il massimo della potenza in una direzione precisa: da un’antenna eccitatrice, il segnale viene inviato su una superficie curva appoggiandosi a dei satelliti geostazionari, che lo amplificano e riflettono attraverso lo spazio. Questa tecnologia è avanzata poiché implica che la parabola che monteremo sulla nostra barca dovrà costantemente cercare di orientarsi a favore dei satelliti nonostante il rollio e il beccheggio della barca stessa.

Come si installa un’antenna tv marina in barca

La posizione migliore dove installare la tua antenna tv per barca è quella che la protegge dalle interferenze e dagli ostacoli che potrebbero impedire un’ottimale ricezione. Ad esempio, nel caso di un’antenna digitale è importante considerare che tutti i dispositivi elettromagnetici possono interferire: come VHF, altoparlanti, radar e luci.

Se devi montare un’antenna satellitare e ti trovi nel Mar Mediterraneo, l’elevazione del satellite è circa 45°, per cui occorre che tra l’antenna e gli ostacoli presenti sulla barca, come alberi e altre antenne, ci sia una distanza di almeno un metro per non ostacolare il segnale.

La scelta della posizione adatta per la tua antenna dovrà tenere conto anche dell’ingombro e del peso: il supporto che sceglierai dovrà quindi essere idoneo anche in caso di vibrazioni, strattoni e movimento ondulatorio intenso come avviene quando c’è maltempo.

Come guardare la tv in barca: conclusioni

In questo articolo abbiamo visto che la vita di bordo non implica la rinuncia ai tuoi programmi TV preferiti. Potrai scegliere tra antenne marine più o meno performanti, digitali o satellitari, in base al budget, al tipo di navigazione che ami condurre e al numero di dispositivi che intendi collegare.

Le antenne che ti consigliamo devono essere resistenti alla salsedine e alla vita di mare e quindi scegli tra le aziende produttrici con più esperienza e che ti danno garanzie.

Abbiamo visto, inoltre, i parametri da considerare per scegliere la posizione migliore per l’installazione, ma rivolgiti a tecnici esperti per ottenere il miglior risultato possibile.

MagellanoStore

La nautica con passione!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.