Varato il nuovo Lagoon 60: la crociera a vela è “panoramica”

Il cantiere francese ha appena varato l’ammiraglia della flotta, il Lagoon 60, un nuovo modello di multiscafo da crociera che si caratterizza per soluzioni tecniche votate al comfort e alla vivibilità degli spazi.

In questi giorni a Bordeaux, nel cantiere che è sede del prestigioso cantiere dei catamarani Lagoon c’è aria di festa. È appena stato varato infatti l’ultimo modello del marchio: il Lagoon 60. La barca, come si intuiva già dai diversi rendering pubblicati dal cantiere francese, è davvero rivoluzionaria e reinterpreta completamente il concetto di catamarano da crociera.

Disegnato negli esterni dallo studio navale VPLP Design in collaborazione con Patrick le Quément e per gli ambienti interni da Nauta Design, il Lagoon 60 è lungo 18, 27 metri fuori tutto, per un baglio massimo di 9, 87 metri. L’innovazione tecnica che subito salta all’occhio è la zona del pozzetto “wider”, ovvero che si può allargare aprendo e trasformando in pedane le murate laterali del pozzetto. Questo elemento, apparentemente semplice, aumenta la superficie vivibile del pozzetto posteriore di circa un terzo creando aree esposte al sole accanto a zone di ombra. Una soluzione cosa che invita a una maggiore aggregazione di tutti gli ospiti presenti a bordo.

Un pozzetto “vista mare” pieno di luce naturale

Un’altra innovazione totale è la zona del pozzetto di prua con la porta che mette in comunicazione la dinette con il pozzetto. Sulla maggior parte dei pozzetti dei catamarani moderni che hanno la porta di prua, il pozzetto è molto affossato, sembra quasi una “buca”. Sul Lagoon 60 al contrario il pozzetto non è affatto affossato. Quando ci si siede, non si ha nulla che ostruisce la vista verso mare, anche se il piano di calpestio del pozzetto rimane allo stesso livello di quello della dinette. Questo perché i tecnici del cantiere hanno trovato il modo per abbassare la parte centrale della zona prodiera del catamarano, lasciando alti gli scafi che così continuano a garantire volume alle cabine.

Per quanto riguarda gli interni il numero di cuccette, a secondo della versione scelta varia da 8 a 14 posti letto, mentre la dinette è modulare, spaziosa e rivolta verso l’esterno. In versione “cucina” o “bar”, beneficia di abbondante luce naturale grazie alla sua grande vetratura verticale.

La prima vetrina ufficiale lo Yachting Festival di Cannes

Il Lagoon 60 è destinato a segnare l’inizio di una nuova generazione di catamarani da crociera, molto più comodi, funzionali alla navigazione e più belli esteticamente. Tutta la futura gamma Lagoon sarà improntata alle grandi innovazioni che oggi possiamo ammirare ora su questo modello.

Il Lagoon 60 ora dovrà passare i controlli qualità e poi sarà portato in Mediterraneo dove sarà protagonista di un evento itinerante della Lagoon che questa estate farà il giro a vela Tirreno, dalla Sardegna fino alla Sicilia, per poi risalire lo stivale e presenziare alla prossima edizione dello Yachting Festival di Cannes a settembre.

 

Dati tecnici Lagoon 60

Architetto navale VPLP Design

Progettazione di esterni Patrick le Quément

Design degli interni Nauta Design

Lunghezza fuori tutto 18,27 m

Baglio massimo 9,87 m

Pescaggio 1,65 m

Dislocamento a vuoto (CE) 32 T

Superficie velica di bolina 239 m²

Randa square top 149 m²

Genoa 90 m²

Motorizzazione 2 x 150 HP

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.