Stereo da console per barche

Inutile dirlo, la musica a bordo rende enormemente più piacevole il tempo che passiamo in barca! I moderni stereo da cruscotto sono decisamente potenti, belli da vedere e facilissimi da installare. Tra i più interessanti sul mercato abbiamo scelto il Boss Marine MGR 350B. Vediamo come montarlo… 

Boss Audio è un’azienda californiana leader nel segmento car audio che da diversi anni è entrata anche nel mercato nautico con il suo know how ricco di soluzioni avanzate sopratutto nella protezione delle parti elettroniche dagli agenti marini. La missione del marchio Boss Marine è quella di produrre una grande varietà di prodotti con differenti performance e design per coprire il più possibile le esigenze del pubblico: stereo, amplificatori, speakers, waketower, frontali di protezione ed antenne FM sono a catalogo. Ce n’è per tutti i gusti!

Io ho scelto per la mia barca il Boss Marine MGR 350B, un moderno stereo da cruscotto, curato nell’estetica con un piacevole design circolare, ghiera cromata, illuminazione blu, tasti di comando waterproof, in grado di erogare complessivamente 240W (di picco). Basta e avanza per ogni barca fino a 12 metri!

Il Boss Marine MGR 350B è’ dotato di:

  • Connessione bluetooth per audio streaming
  • Radio FM/AM sintetizzata con RDS
  • Ingresso MP3 o AUX (via USB) per mantenere la compatibilità con i dispositivi più vecchi. Tale ingresso è trasferibile davanti con un accessorio opzionale
  • Potenza 60W (di picco) x 4 canali
  • Diametro dell’apparecchio 76 mm e profondità di 127 mm

Fine delle chiavette USB volanti e CD sparsi per la barca… Vediamo come installarlo.

stereo-da-cruscotto-boss-marine-mgr350b-fiancoBoss Marine MGR350B

Robusta, impermeabile e con una resa audio davvero notevole, questo stereo Boss Marine è un piccolo gioiellino che impreziosisce il tuo cruscotto!

“Unboxing” the BOX

Il pacco si presenta bene, con un package resistente e tutte le principali info in grafica. All’interno uno spesso strato di polistirolo protegge il contenuto

  • il lettore
  • il manuale di istruzioni completo (uso e installazione) solo in inglese
  • staffa e viti di fissaggio
  • le varie garanzie

Come è fatto l’ MGR350 di Boss Marine

Il BossMarine 350B è un apparato robusto e molto ben realizzato: i cavi sono di rilevante spessore e tutti in gomma siliconica, a garanzia di una buona resistenza all’ambiente salmastro. L’attacco dello strumento alla plancia o alla parete è in alluminio con due prigionieri e viti trattate contro l’ossidazione.
A sinistra gli spinotti per le uscite verso gli speakers digitalia destra la scatola di alimentazione e i cavi per il collegamento agli speakers tradizionali (con i normali fili positivo e negativo) da acquistare separatamente oppure già presenti nella versione combo Stereo + Speakers MCKGB350W.6 ). Nella foto  destra, la scatola di collegamento all’alimentazione, molto ben miniaturizzata, con i cavi dell’alimentazione NERO e GIALLO con la fase protetta da un fusibile da 15Ah: ricordate di tenerne uno di scorta a bordo per ogni evenienza.

La parte frontale: ghiera cromata, fondo nero e tutti i pulsanti in categoria IPX6, quindi resistenti all’acqua.

Diametro del foro per l’incasso è di 76 mm, mentre la profondità è 127 mm, quindi dovreste avere almeno 15 o 20 cm dietro all’apparecchio per lavorare agevolmente.

Da acceso il calore sviluppato è contenuto, quindi da questo punto di vista, nessun problema.

Come montare lo stereo da cruscotto

Pochi gli attrezzi necessari:

  • avvitatore elettrico
  • punte di piccolo diametro
  • una mola a tazza da 76mm (si trovano facilmente nei negozi di bricolage)
  • forbice da elettricista
  • pinza crimpatrice
  • set di “manicotti a stringere” per cavi fino a sezione 2,5mm (anche questo è materiale facilmente recuperabile sia nei bricocenter che in ferramenta.

Dopo vedremo come si utilizzano sia la pinza crimpatrice che i manicotti a stringere.

1. Alloggio semplicissimo, basta un foro

Se state aggiornando un impianto esistente, il posizionamento del nuovo lettore sarà giocoforza nelle vicinanze del vecchio, per sfruttarne i collegamenti già esistenti.

Trapano e punta: un foro di piccolo diametro decide il posizionamento del cerchio in cui alloggeremo il lettore. Quindi si monta la mola a tazza: per fare un lavoro preciso, cominciate facendo girare la mola velocemente, poi diminuite la velocità e procedete lentamente, senza forzare. In questo caso alloggiamo l’apparecchio su una parete di compensato marino, che scalda notevolmente, come la vetroresina. Lasciate raffreddare la lama di frequente estraendo la mola. Ricontrollate il posizionamento.

Se notate ho praticato un piccolo foro in alto a destra: servirà per far uscire l’attacco USB per la chiavetta.

2. Effettuare i collegamenti

Usare i manicotti a stringere e la crimpatrice:

  1. spelare mezzo centimetro di filo e arrotolarne accuratamente l’estremità
  2. la pinza crimpatrice ha alla sua estremità dei punti colorati a seconda del diametro del manicotto
  3. il manicotto ha al suo interno un’anima in alluminio che, chiuso dalla crimpatrice, terrà il filo in posizione e ne assicurerà la conduzione elettrica
  4. la pinza crimpatrice stringe l’anima in metallo: sfalsate i due punti di pressione di 90° per non sollecitare il manicotto e assicurare una buona tenuta del filo. Una volta finito il collegamento, provate a vedere se il tutto tiene.

Il manuale di istruzioni

Prepariamo i collegamenti sul BossMarine 350B. Così come tutta la produzione Boss, anche questo lettore esce con istruzioni dettagliate, sopratutto per quanto riguarda i collegamenti. Avete a disposizione sia la versione cartacea (contenuta nell’imballo originale) che la versione PDF, scaricabile gratuitamente dal sito. E’ meglio tenere le istruzioni a bordo, per futuro riferimento. Le istruzioni oltretutto, contengono anche un semplice schema di riferimento per le funzionalità dell’apparecchio.

Nella foto a destra ho preparato i fili per il collegamento degli altoparlanti: ho spelato un ‘estremità e crimpato un manicotto a stringere.

3. Collegare lo stereo all’impianto di bordo (o crearne uno nuovo)

Come è fatto in generale un impianto audio? Fondamentalmente da tre elementi:

  1. il lettore (radio, cd, etc.)
  2. gli altoparlanti
  3. l’antenna
  4. l’alimentazione

Se state facendo un impianto ex novo, dovrete creare anche questi elementi. Se invece state, come nel mio caso, aggiornando un impianto esistente, nelle vicinanze dell’alloggio appena creato dovreste trovare (vedi la foto) il vecchio impianto, ovvero: filo ROSSO-NERO che solitamente è l’alimentazione, uno spinotto per l’antenna del segnale radio, una serie di fili di collegamento agli altoparlanti, due per altoparlante (quindi solitamente 8 cavi per quattro altoparlanti).

Non vi preoccupate, per fortuna esistono degli standard e non ci si confonde facilmente.

L’alimentazione è solitamente un doppino ROSSO/NERO. I cavi altoparlante hanno colori uguali per altoparlante, con il positivo ed il negativo che differiscono per una piccola striscia bianca sulla guaina protettiva. Ad esempio: l’altoparlante esterno destro ha il positivo VERDE e il negativo VERDE/BIANCO. E così via.

Sul nostro nuovo BossMarine 350B l’attacco antenna è standard, quindi basta connettere gli spinotti. L’alimentazione è GIALLO per la fase e NERO per la terra. Il filo ROSSO è dedicato agli accessori: potete non collegarlo o collegarlo direttamente alla fase.

A destra l’installazione finita: il piccolo foro praticato in alto a destra è servito per far uscire l’attacco USB per la chiavetta. E’ pratico ma non è una soluzione elegante: esiste un apposito accessorio da acquistare separatamente per posizionare la presa USB in prossimità del lettore.

Considerazioni finali 

I lettori stereo da cruscotto si stanno diffondendo velocemente su ogni tipo di imbarcazione dal piccolo open ai cabinati a vela o ai grandi yacht sui quali li troviamo spesso installati sul fly o in aree ricreative. Tutti i dubbi che avevo inizialmente riguardo a questa particolare classe di stereo marini, sono immediatamente svaniti appena ho preso l’ MGR350B in mano. Il prodotto è esteticamente molto curato, si abbina facilmente alla strumentazione della console, anzi la ghiera cromata dà un  tocco di eleganza anche a cruscotti con strumentazione interamente nera. E’ uno stereo potente, dal suono pulito e rotondo che si lascia sicuramente apprezzare in ogni condizione, in navigazione o all’ormeggio, durante una breve crociera in mare aperto così come nelle calde serate di agosto quando organizziamo un aperitivo con gli amici o ci rilassiamo sul deck in compagnia di un libro e un buon bicchiere di vino.

Se poi consideriamo la facilità di montaggio l’MGR350B di Boss Marine, così come tutti gli altri apparati di questo genere, è davvero difficile non preferirlo alle classiche “radio” di derivazione automobilistica che richiedono alloggi molto più complessi da realizzare. Certo qualcuno obietterà che scegliendo questi stereo dovremo rinunciare al lettore CD ma sinceramente credo che in pochissimi ne sentiranno la mancanza.
Il digitale ha cambiato in maniera irreversibile il modo in cui usufruiamo della musica, anche a bordo, e questi piccoli apparati sfruttano le comodità che le nuove tecnologie ci regalano in maniera eccellente sia dal punto qualitativo che pratico.

Senza dilungarmi ulteriormente ritengo che questo stereo nautico sia un piccolo grande gioiellino dedicato a tutti coloro che come me non possono rinunciare alla musica… nemmeno in barca!

Alessandro Casnedi
Alessandro Casnedi

Naviga da sempre in Adriatico e rigorosamente su barche a motore, mettendo il naso ovunque ci sia da imparare qualcosa. Il suo pallino e’ la meccanica ed il “Fai da te” che sperimenta personalmente sulla sua barca.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Iscriviti 
News, Guide, Consigli e Offerte esclusive direttamente sulla tua email


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

News, Offerte esclusive, Consigli e Novità direttamente sulla tua email!
ISCRIVITI


 





 
close-link