Rifornimento di carburante per la barca: occhio ai furbetti!

Il rifornimento di carburante per le nostre barche è sempre un’operazione delicata che richiede attenzione e accortezze. In alcuni casi poi potrebbe trasformarsi in un’occasione per fregarvi. Quindi tenete gli occhi bene aperti e seguite questi pochi ma preziosi consigli.

Le stazioni di servizio che si trovano nei porti e nei marina turistici a disposizione dei diportisti sono sempre un po’ sovraffollate in Mediterraneo soprattutto in alta stagione e bisogna stare molto attenti quando si fa rifornimento di carburante presso alcune di esse. Sfortunatamente infatti può succedere che il personale di alcune pompe di servizio in certi paesi cerchi di truffarvi in vario modo non solo sul costo stesso del carburante.

È sempre bene prestare attenzione allora durante le operazioni di rifornimento e non permettere al personale di farvi venire qualche dubbio. È molto importante per esempio controllare che il contatore sia stato azzerato prima di fare rifornimento e altresì verificare l’importo indicato sulla pompa prima di pagare. Idealmente un membro dell’equipaggio dovrebbe occuparsi di sorvegliare scrupolosamente l’intero processo di rifornimento.

Rifornimento carburante

Fate attenzione a questi comportamenti sospetti

Bisogna fare poi attenzione a una serie di comportamenti sospetti. Per esempio quando il personale della stazione di rifornimento è eccessivamente disponibile e amichevole potrebbe in realtà cercare di distogliere la vostra attenzione dall’indicatore del carburante che nel frattempo non è stato azzerato. Oppure occorre stare attenti quando un membro del personale della stazione di servizio prende l’erogatore della pompa da uno stand con il display rivolto verso il mare, in particolare nelle stazioni di rifornimento dedicate sia alle barche che alle auto. Alzate le antenne anche nel caso vi dicano che il terminale di pagamento con carta non funziona e che vorrebbero che voi pagasse in contanti.

Leggi anche: Come preparare al meglio la crociera

Rifornimento carburante

Ecco come evitare le lunghe code del weekend

Qualche consiglio infine sugli orari e i giorni in cui decidente di fare il pieno al serbatoio della vostra barca. Se entrate in una stazione di rifornimento il venerdì pomeriggio nel vostro porto di destinazione, potreste dovere aspettare in fila per diverse ore davanti alla stazione di rifornimento finché non è il vostro turno. Girerete intorno in attesa del vostro turno, sperando che nessuno salti arbitrariamente la coda.

Se volete evitare questa stressante attesa davanti alla stazione in una coda di barche, vi consigliamo di fare rifornimento il venerdì mattina in una stazione lungo la rotta e di comprare qualche litro in più da stivare in una tanica che potrete poi usare per fare il pieno dopo avere raggiunto il vostro marina di destinazione. Risparmierete tempo e non dovrete sopportare questo sgradevole stress.

Avatar
David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore e reporter per testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.