Pannelli solari per la barca: guida alla scelta

Pannelli Solari per Barca

I pannelli solari per le barche sono una soluzione ecosostenibile e silenziosa per ottenere energia elettrica pulita, senza essere per forza collegati in banchina e che ti permette di evitare l’utilizzo di generatori di corrente rumorosi e inquinanti. Una grande risorsa che ormai in molti hanno scoperto e che puoi acquistare in autonomia e installare facilmente. Ma come scegliere i migliori pannelli solari per la tua barca?

I pannelli solari, e in particolare i pannelli solari flessibili, sono una scelta eccellente per tutte le barche sia a vela che a motore, perché ti consentono di utilizzare l’energia solare per:

Alimentare i sistemi di bordo come luci, pompe, strumenti di navigazione, frigorifero

Ricaricare le batterie per l’avviamento del motore e le batterie di servizio

– Fornire energia in caso di emergenza come un guasto al sistema elettrico di bordo.

Esistono inoltre, pannelli solari portatili con connessioni plug & play, perfetti se possiedi un gommone o un piccolo tender dove è normalmente difficile realizzare impianti fissi. Con questo tipo di pannelli potrai ricaricare le batterie e alimentare piccoli dispositivi durante uscite giornaliere o gite a terra. In questa guida troverai consigli utili per la scelta di pannelli fotovoltaici per barca, in base alla tua imbarcazione e alle tue esigenze energetiche.+

Come funziona il pannello solare fotovoltaico

I pannelli solari sfruttano un processo chiamato effetto fotovoltaico per convertire l’energia solare in energia elettrica. Sono composti dalle celle fotovoltaiche, che rappresentano l’unità base del pannello, e sono formate da semiconduttori come il silicio che è un materiale cristallino. Nel processo di conversione, la luce solare colpisce il semiconduttore e genera fotoni, i quali liberano elettroni dagli atomi del semiconduttore, creando coppie di elettroni-lacune. Il movimento degli elettroni e delle lacune crea una corrente elettrica che fluisce attraverso il circuito del pannello solare. I fattori che permettono a un pannello solare di raggiungere un determinato livello di potenza energetica sono:

Dimensione della superficie

Efficienza e numero delle celle

Orientamento dei raggi solari: l’inclinazione dello stesso pannello e la temperatura in cui operano

– La qualità e la purezza del materiale del semiconduttore

– L’ intensità della luce solare

– La temperatura del pannello: maggiore è la temperatura minore sarà l’efficienza del pannello

Pannelli solari monocristallini, policristallini o amorfi: quale scegliere?

I pannelli solari monocristallini sono realizzati da un unico cristallo di silicio puro e offrono la massima efficienza di conversione energetica (circa 15-20%). Sono quindi i più efficienti sul mercato, con una produzione di energia maggiore a parità di superficie nonché i più durevoli nel tempo.

I pannelli policristallini sono composti da più cristalli di silicio, risultano meno efficienti rispetto ai monocristallini (circa 13-16%) ma anche più economici da produrre. Sono quindi meno performanti , ma rappresentano comunque una buona scelta per molte applicazioni.

La cella in silicio amorfo è la meno efficiente (circa 5-8%) ma è flessibile e leggera, e rappresenta la soluzione più economica e dai risvolti sorprendentemente positivi in caso di cielo coperto, poiché riesce a mantenere un buon livello di efficienza a discapito della presenza di nuvole. Purtroppo, è caratterizzato anche da prestazioni molto basse in condizioni di sole, tanto da richiedere pannelli sovra-dimensionati, e quindi inadatti all’utilizzo in mare se vogliamo raggiungere determinati livelli energetici.

In conclusione, a parità di condizioni, possiamo affermare che le celle in silicio monocristallino siano leggermente superiori (anche nel prezzo) rispetto a quelle in policristallino, in quanto capaci di fornire più energia con la stessa quantità di luce. É assolutamente da sfatare invece il mito del policristallino che rende meglio quando la luminosità è scarsa: entrambe le tipologie risentono infatti in maniera eguale di un crollo drastico delle prestazioni se il cielo è coperto e non potrebbe essere altrimenti visto che il loro operato dipende unicamente dalla presenza del sole.

L’unica altra differenza che riguarda le due tipologie deriva dalla resa energetica quando la temperatura è molto elevata, una casistica in cui le monocristalline soffrono un poco perdendo di efficacia, al contrario delle policristalline che riescono a mantenere un ottimo rendimento.

Pannelli solari flessibili per barche

Pannelli solari flessibili o rigidi?

La differenza fra la famiglia dei pannelli rigidi e di quelli flessibili è dettata principalmente dal peso e dalla funzionalità. Gli impianti rigidi sono più pesanti e adatti a installazioni civili, come avviene sui tetti di case e fabbriche: le celle in questo caso sono protette da lastre di vetro e da una cornice di alluminio che rendono il pannello più resistente ed economico, ma assolutamente poco maneggevole e inadatto all’installazione su una piccola barca.

La tipologia di barca è fondamentale per fare la scelta corretta: se possiedi una barca a vela i pannelli flessibili sono più adatti perché si adattano meglio alle curve della coperta e sono più leggeri, riducendo l’impatto sul peso e la stabilità.

Se invece hai una barca a motore, i pannelli rigidi possono essere una buona scelta ma solo se hai una superficie piana e robusta dove installarli, come il flybridge o il T-top. Possiamo concludere che, a meno che non si possieda uno yacht di grandi dimensioni o non si sfrutti il rollbar di una grande barca a vela, la scelta migliore è quella di optare per i pannelli solari flessibili. Vediamo ora le loro caratteristiche e come scegliere il migliore in base al consumo e alle qualità principali.

I pannelli solari flessibili: i migliori per la nautica

I pannelli solari flessibili sono ideali per l’utilizzo in ambito nautico grazie alle loro caratteristiche:

Leggerezza e compattezza: si adattano perfettamente alle curve e superfici della barca, minimizzando l’impatto estetico.

Robustezza: resistono a urti, vibrazioni e condizioni atmosferiche avverse, garantendo una lunga durata.

Facilità di installazione: possono essere fissati con adesivo o velcro, senza la necessità di forare la coperta.

Abbiamo selezionato per voi i brand dei migliori pannelli solari flessibili per barche:

Enecom

Si tratta di un’azienda italiana leader del settore, che produce pannelli solari di ultima generazione monocristallini standard o personalizzati, ad alta efficienza (17,25%), estremamente flessibili e super sottili. Le celle solari sono rivestite da uno strato epossidico resistente ai raggi UV e l’installazione è velocissima, utilizzando del biadesivo o sfruttando i quattro occhielli agli angoli del pannello solare.

Solbian

Un brand italiano che nasce dall’esperienza e dal talento di Giovanni Soldini e Marco Balducci, due tra i più forti navigatori di sempre. Dalla loro ricerca nascono questi pannelli solari flessibili monocristallini ad alta efficienza, disponibili in diverse potenze e dimensioni.

Victron Energy

Victron è tra le aziende europee leader nella produzione di apparati elettrici come caricabatteria, regolatori di carica e inverter per barche di qualsiasi dimensioni dai piccoli scafi ai superyacht. Recentemente il loro catalogo si è ulteriormente arricchito con una linea di pannelli fotovoltaici da barca denominata Blue Solar e caratterizzata da un coefficiente di bassa tensione-temperatura che potenzia il funzionamento ad alte temperature. Grazie alla sua elevata sensibilità alla luce in tutto lo spettro solare, questi pannelli hanno un rendimento eccezionale in condizioni di scarsa luminosità.

Come accennato all’inizio di questo articolo, per piccole barche a vela, gommoni, tender, o piccoli scafi da pesca si può optare per i più versatili pannelli solari portatili . E’ interessante a questo punto introdurre anche il concetto di generatori solari: scopriamo insieme come caricare, ad esempio, una batteria 12 volt con pannello solare con questo particolare tipo di kit fotovoltaico per barca.

 

Generatori Solari Barca - Pannello solare più Power Station

Power station e generatori solari in barca

I generatori solari combinano pannelli solari e power station, (power bank ad alta capacità), offrendo una soluzione energetica portatile e versatile. I pannelli solari catturano l’energia e la trasmettono alla power station, un accumulatore portatile ad alta capacità. Queste soluzioni sono perfette per chi possiede una piccola imbarcazione a vela o motore con utenze non eccessivamente assetate di energia e sono utilizzabili proficuamente per:

– Tenere sempre carica la batteria del motore

– Ricaricare batterie di smartphone, tablet, laptop.

– Alimentare strumentazione di base e piccoli elettrodomestici.

– Fornire energia di emergenza in caso di guasto al sistema elettrico di bordo.

– Portare energia ovunque ad esempio per campeggiare in spiaggia

Tra i brand leader che producono questo kit fotovoltaico per barca leggero, pratico e portatile segnaliamo Goal Zero e EcoFlow che puoi acquistare anche su MagellanoStore: Goal Zero propone una gamma completa di generatori di corrente portatili con diverse capacità e potenze come il modello Yeti 3000X, caricabile con uno o più pannelli solari Goal Zero fissi o portatili.

Anche EcoFlow propone modelli di generatori solari portatili in base ai diversi watt dei quali potresti avere bisogno. Il modello River, ad esempio, pesa solo 3,5 kg e genera fino a 784 Wh al giorno.

Calcolare il pannello solare corretto per la tua barca

Per scegliere pannelli solari per barca adatti alle tue esigenze, dovrai prima di tutto considerare il fabbisogno giornaliero di energia in base alle utenze di bordo che vuoi alimentare e fare una stima quanto più vicina alla realtà. Il calcolo dovrà tenere conto del quantitativo di attrezzature e strumenti elettronici che usi, senza dimenticare il tempo da passare in mare: lampadine, radar, radio, frigorifero, pilota automatico, salpa-ancora e altro ancora.

Ti consigliamo di stimare questo fabbisogno con l’intensità di corrente elettrica, quindi in Ampere: un pannello solare da 120 watt, ad esempio, è in grado di fornire in media circa 5 Ah (ampere all’ora). Se ipotizziamo che tu abbia bisogno di circa 100 ampere di energia per un’uscita in mare nel weekend, ti basterebbero più o meno 3 giorni di ricarica al sole prima della partenza.

In secondo luogo, sarà necessario misurare la superficie disponibile e valutare l’area dove vuoi installare i pannelli solari. In base a queste prime considerazioni potrai scegliere la potenza del pannello in grado di soddisfare il tuo consumo e

nergetico. Poco spazio a disposizione richiederà prodotti dalle dimensioni ridotte ma più efficienti e quindi anche più costosi, mentre la possibilità di un alloggio più ampio ti aiuterà a risparmiare.

Pannello Solare Flessibile BarcaPannelli Solari per barca

Esplora la nostra gamma di pannelli solari flessibili per barche. Disponibili con diverse potenze e dimensioni per assecondare ogni esigenza di installazione su qualsiasi tipo di imbarcazione…

Come installare i pannelli solari e prendertene cura

L’installazione dei pannelli solari è relativamente semplice e può essere eseguita in modalità “fai da te”. Per impianti complessi è consigliabile rivolgersi a un professionista per garantirne la corretta installazione e il massimo rendimento.

I pannelli solari dovrebbero essere orientati in modo da poter ricevere al meglio la luce solare diretta e pertanto, l’orientamento dei pannelli dovrà tenere conto delle specifiche condizioni di navigazione e di ormeggio. Un consiglio generale per l’installazione è quello di evitare zone d’ombra create da alberi, vele o altri oggetti e di scegliere una superficie di montaggio solida, piana ed eventualmente in grado di sopportare il peso del pannello. Le aree più utilizzate sono di solito tuga, poppa, prua, roll bar, bimini e cappottine, ma puoi ricavare lo spazio in altre zone in base all’allestimento della tua barca.

Per il vero e proprio montaggio dovrai collegare i cavi al pannello solare e al regolatore di carica, seguendo le istruzioni del produttore, assicurandoti che i collegamenti siano saldi e protetti dagli agenti atmosferici.

La manutenzione dei pannelli solari per barca

Con una manutenzione regolare, i pannelli solari per barche possono durare per molti anni e fornire energia pulita e affidabile per la tua imbarcazione. Ti consigliamo un’ispezione visiva periodica per:

– individuare eventuali danni, come crepe, graffi o delaminazione.

– ispezionare con attenzione i cavi e i connettori per assicurarsi che non siano danneggiati o corrosi.

– verificare la presenza di polvere, sporcizia o detriti che potrebbero ostruire la luce solare e ridurre l’efficienza dei pannelli.

Per offrire lunga vita ai tuoi pannelli solari, ti suggeriamo di pulirli regolarmente con acqua e sapone neutro, evitando detergenti aggressivi o abrasivi e ricordandoti di risciacquare bene con abbondante acqua dolce e di asciugarli con un panno morbido.

I pannelli solari per barche: conclusioni

In questo articolo abbiamo esplorato il mondo dei pannelli solari per barche, analizzando i vantaggi, le tipologie, i criteri di scelta e le modalità di installazione.

I pannelli solari si configurano come una soluzione efficiente e sostenibile per la produzione di energia elettrica a bordo, offrendo numerosi vantaggi:

Indipendenza energetica: riducono la dipendenza da prese di corrente e generatori, favorendo l’autosufficienza energetica in navigazione.

Risparmio economico: abbattono i costi di carburante e manutenzione del generatore.

Silenziosità e comfort: eliminano il rumore del generatore, garantendo una navigazione più silenziosa e confortevole.

Sostenibilità ambientale: riducono l’emissione di gas serra e l’impatto ambientale della navigazione.

L’installazione di pannelli solari flessibili rappresenta un’opzione versatile e adattabile a diverse tipologie di barche, dalle barche a vela ai gommoni, dove la scelta del pannello più adatto dipende da fattori quali il consumo energetico di bordo, la superficie disponibile e il budget. Con una manutenzione regolare, che include ispezioni visive, pulizia e controlli elettrici, i pannelli solari possono durare per molti anni, garantendo un’efficiente produzione di energia e un’esperienza di navigazione più libera e sostenibile. L’utilizzo di pannelli solari rappresenta, in conclusione, una scelta innovativa e vantaggiosa per la nautica del futuro, permettendo di navigare in modo più indipendente, ecosostenibile e confortevole.

MagellanoStore

La nautica con passione!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.