Nel porto di Ragusa si sale a bordo di un vero galeone spagnolo

Il Galeón Andalucía, riproduzione di un antico galeone spagnolo, sarà attraccato nel porto di Ragusa, in Sicilia, dal 14 all’25 febbraio e rimarrà aperto per visite al pubblico.

Sali a bordo del galeone. Una tappa imperdibile per gli estimatori di antichi galeoni e viaggi di esplorazione. Il Galeón Andalucía, una replica perfetta delle navi utilizzata dagli spagnoli durante i secoli XVI e XVII nelle spedizioni commerciali, sarà attraccato nel porto di Ragusa, in Sicilia, dal 14 all’25 febbraio e rimarrà aperto per tutto il tempo per visite al pubblico.

Una ghiotta occasione per salire a bordo e scoprire come navigavano e vivevano gli avventurosi marinai di un tempo a bordo di queste straordinarie imbarcazioni.

galeone

Una replica perfetta, frutto di oltre 5 anni di lavori

Per un lungo periodo durato più di tre secoli, dal XVI al XVIII, i galeoni sono stati le navi più usate per le rotte commerciali e culturali, tanto da essere chiamate le “Flotte delle Indie Occidentali”. Il Galeón Andalucía è stato costruito tra il 2009 e il 2010 dalla Nao Victoria Foundation. Un progetto che è stato sviluppato da Ignacio Fernández Vial e realizzato nel cantiere di Punta Umbria, a Huelva, in Spagna.

Il lavoro di costruzione è stato preceduto da una ricerca storica durata oltre 3 anni e volta a raccogliere tutti i dati tecnici per procedere alla realizzazione accurata del galeone. In questo caso è stata utilizzata una tecnica originale e innovativa. Lo scafo e i ponti del Galeón Andalucía sono infatti stati costruiti con vetroresina. E solo in seguito tutta la struttura, compresi ponti e scafo, è stata rivestita in legno. È la prima volta che questo metodo viene  applicato a navi con un peso di oltre 500 tonnellate. Non solo. L’intera nave, con la sola eccezione dell’opera viva, è stata rivestita con assi di legno di tre diversi tipi: legno di iroko, pino e faggio.

Le visite a bordo si prenotano on line

Terminati gli studi il team è passato alla costruzione della replica del galeone durata 16 mesi. Via hanno preso parte ben 126 operai ed esperti falegnami, ingegneri e storici. La barca è stata varata il 30 novembre 2009. Mentre gli alberi sono stati inseriti all’inizio del 2010. Dopo il varo, il Galeón Andalucía ha percorso oltre 48.000 miglia nautiche dal 2010 al 2016 attraversando i mari e gli oceani più grandi del mondo. La nave ha fatto tappa nei più importanti porti a livello internazionale e con questa iniziativa sono stati attivati numerosi progetti culturali.

Nei giorni in cui Galeón Andalucía rimarrà attraccato nel porto di Ragusa sarà possibile salire a bordo su prenotazione per visitare questo splendido “museo galleggiante” tutti i giorni dalle ore 10 alle 19. Tutti coloro che acquisteranno il biglietto in prevendita avranno uno sconto associato, solo online, sul sito tickets.velacuadra.es. Le scuole e le associazioni devono programmare la loro visita inviando un’e-mail a ecampos@velacuadra.es.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.