Le star del Vendée premiate in Francia con la Legion d’Onore

Il presidente francese Emmanuel Macron ha assegnato la Legion d’Onore a Yannick Bestaven, vincitore del Vendée Globe 2020/21, e a Jean Le Cam per avere salvato l’avversario Kevin Escoffier.

Legion d’Onore assegnata in Francia. I francesi ha a cuore la vela e i navigatori. E quando questi fanno cose fuori dal comune giustamente li premiano. Come è successo qualche giorno fa quando il presidente Emmanuel Macron ha assegnato la Legion d’Onore, a Yannick Bestaven, vincitore del Vendée Globe 2020/21, il giro del mondo in solitario senza scalo, e a Jean Le Cam per avere salvato l’avversario Kevin Escoffier, dopo che questi era naufragato al largo del Sudafrica.

Entrambi sono stati altresì nominati cavalieri, un attestato che viene riservato a chi si è distinto per meriti culturali, civili, militari o sportivi e che rappresenta la massima onorificenza in Francia.

Legion d’Onore

“La Francia è orgogliosa di voi”

Legion d’Onore assegnata in Francia. Ricordiamo che il naufragio di Kevin Ecoffier è stato l’evento più drammatico del Vendée Globe 2021. Subito dopo il salvataggio Macron aveva chiamato in video gli skipper per manifestare la sua gratitudine. Queste le parole di elogio di Emmanuel Macron nei confronti dei due velisti durante la cerimonia di premiazione: ′′Jean Le Cam, uomo libero. Libero nella testa, nelle parole e nei fatti. Hai segnato la corsa con il tuo talento e il tuo brio. Ci hai fatto vivere tutto: gioia, paura, tristezza, solitudine, felicità. Ti ribadisco l’orgoglio di tutti i francesi per il tuo atto eroico e per il tuo coraggio”. E poi, rivolto anche a Bestaven ha aggiunto: “Ci avete trascinato sulla scia dei vostri sogni′′

Non è la prima volta che la Francia premia un velista per il suo atto eroico. È successo per esempio anche a Giovanni Soldini nel 2000 quando venne insignito dal presidente Chirac della Legion D’Onore per avere tratto in salvo la concorrente Isabelle Autissier, la cui imbarcazione si è rovesciata nel cuore del Pacifico meridionale durante il giro del mondo a vela in solitario “Around Alone”.

 

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.