Inchiesta Liguria: il presidente di Confindustria Nautica si autosospende

In seguito al coinvolgimento nella maxi inchiesta per corruzione che si è abbattuta di recente sulla regione Liguria, Saverio Cecchi, presidente di Confindustria Nautica ha deciso di autosospendersi. Con lui è indagato anche il direttore del Salone nautico di Genova Alessandro Campagna.

La recente tempesta giudiziaria che si è abbattuta sul Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ad oggi agli arresti domiciliari, ha coinvolto in parte anche Confindustria Nautica e il Salone Nautico di Genova. Nell’inchiesta per corruzione che ha portato all’arresto di Giovanni Toti esiste, infatti, di un filone di indagini che coinvolge direttamente anche il presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi, nonché il direttore del Salone Nautico Alessandro Campagna.

Saverio Cecchi e Alessandro Campagna al momento sono stati entrambi colpiti da una misura cautelare interdittiva che vieta loro di esercitare le rispettive attività. Oggetto dell’inchiesta a loro carico ci sarebbe il forte aumento di fondi pubblici a disposizione del Salone Nautico a partire dall’edizione 2022.

Leggi anche: Il broker online Zizoo indagato per frode in Germania

Confindustria Nautica

L’oggetto delle indagini dei magistrati liguri

Negli anni passati, infatti, la società organizzatrice I Saloni Nautici, di cui Cecchi è legale rappresentante, aveva ottenuto la somma complessiva di 400.000 euro, totalmente a carico della Regione. Pochi mesi prima delle elezioni, invece, la giunta approvava una delibera che attingeva a finanziamenti europei per portare la somma complessiva a 730.000 euro.

Negli stessi giorni veniva inoltre approvata una legge regionale che riconosce la “strategicità” dell’evento genovese, permettendo dunque di ampliare ulteriormente la dotazione in futuro grazie ai fondi Fesr. Un’operazione di cui Matteo Cozzani, il braccio destro di Toti, arrestato per corruzione elettorale, si attribuisce più volte il merito, mentre suo fratello Paolo Cozzani, imprenditore nel settore del packaging, offriva una fornitura di confezioni d’acqua al prezzo di 20.000 euro per la fiera nautica.

L’autosospensione in una nota ufficiale

Nel frattempo il Presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi si è autosospeso in attesa che la magistratura faccia luce sulla vicenda. A comunicarlo è stata la stessa Confindustria Nautica attraverso un comunicato ufficiale. Ecco il testo completo

“In relazione alle indagini in corso, al di là della misura cautelare e dei suoi effetti, fino a quando non sarà fatta chiarezza il Presidente Saverio Cecchi, con lo spirito di servizio che ha contraddistinto l’ultra quarantennale attività a favore della filiera, ha ritenuto di autosospendersi dall’incarico.

Le attività dell’Associazione e del Salone Nautico Internazionale di Genova proseguono senza interruzione alcuna, sotto la guida del Consiglio di Presidenza di Confindustria Nautica e del Consiglio di Amministrazione della Società I Saloni Nautici srl”.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.