Giancarlo Pedote invita i ragazzi a proteggere gli oceani

Giancarlo Pedote ha appena pubblicato il libro “Proteggiamo l’oceano”, un volume illustrato in cui oltre a rievocare il suo celebre Vendée Globe avvicina i giovani alla protezione dei mari.

Chi naviga per mare, come i velisti, è il primo che tocca con mano lo stato di salute dei nostri oceani. E purtroppo la situazione peggiora di anno in anno. Rifiuti che vanno alla deriva, vecchie reti da pesca che galleggiano a pelo d’acqua, detriti di ogni genere che infestano le acque sotto costa. Per non parlare delle grandi isole di plastica sparse in ogni angolo del mondo.

E questa è solo la superfice, ma l’inquinamento più pericoloso e subdolo è quello dei fondali. Un cambio di rotta è fondamentale, anzi è una delle massime urgenze del pianeta e l’educazione ambientale dovrebbe partire proprio nei confronti dei più piccoli.

Leggi anche: Mare e ambiente: perché è giusto ridurre i contenitori di plastica

Giancarlo Pedote

Mari a rischio: ecco cosa possiamo fare

Per questo uno che di mare e navigazione se ne intende, il velista Giancarlo Pedote, ha di recente pubblicato un bel libro sull’argomento. Si chiama “Proteggiamo l’oceano” (editore ElectaKids, 80 pagine, 18,90 euro) e si rivolge ai ragazzi tra gli 8 e i 12 anni, ma con l’intento di coinvolgere tutta la famiglia. Il volume illustrato è una sorta di diario di bordo che ripercorre alcune delle tappe della mitica regata Vendée Globe che ha segnato la carriera di Pedote.

Ma lo fa in una chiave divulgativa in cui racconta gli attuali rischi degli oceani e propone soluzioni pratiche motivando i giovani lettori a dare un contributo, anche piccolo, per la salvaguardia dei mari.

Giancarlo Pedote

Obiettivo: maturare buone abitudini

“Nel libro ho cercato di raccogliere una serie di atteggiamenti che se vengono trasformati in abitudini diventano atti concreti che proteggono l’ambiente spiega Giancarlo Pedote – Il primo atteggiamento da adottare è quello di credere che ogni gesto conta. Nel libro ce ne sono tanti e invito tutti a sceglierne uno, adottarlo giorno dopo giorno fino a farlo diventare un’abitudine forte, radicata e stabile. So che farlo richiederà degli sforzi, perché le abitudini sono difficili da cambiare, ma con la perseveranza e la giusta motivazione agendo coinvolgendo chi vive insieme a noi, è assolutamente possibile farlo”.

A corollario del libro, la cui pubblicazione è stata sostenuta dalle aziende che sponsorizzano il velista Prysmian, Raymarine e Gottifredi Maffioli, lo stesso Pedote ha dedicato una pagina del suo sito ufficiale al volume, inserendo due pdf di attività che i bambini e i ragazzi possono fare coinvolgendo gli adulti. Uno è dedicato ai bambini più piccoli e uno ai ragazzi. Entrambi possono essere stampati e riempiti, con l’invito a inviare le proprie opere in modo che possano essere pubblicate sul sito e condivise con tutti coloro che vogliono proteggere l’oceano.

David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore, reporter e direttore di testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici, compresi tutti i watersports.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.