Emergenze in mare: perché un PLB è meglio di uno smartphone