Apre a Santa Margherita il primo club dei Riva sul mare

Di recente è stato aperto il Riva Society Tigullio, nuovo club dedicato alle affascinanti imbarcazioni firmate da Carlo Riva ed il primo in Italia che è affacciato sul mare. Tra i suoi programmi l’organizzazione di visite guidate, studi storici, restauri ed eventi sportivi e culturali.

Le imbarcazioni Riva sono da sempre sinonimo di stile unico ed eleganza. Un’espressione dell’artigianato nautico Made in Italy apprezzato tutto il mondo da appassionati e vip. Immortalati negli scatti delle estati dei vip a Portofino, i motoscafi Riva hanno accompagnato la dolce vita in riviera negli Anni 50 e 60: da Brigitte Bardot con il suo Florida al Re Hussein di Giordania che ormeggiava a Santa Margherita Ligure il suo Super Aquarama, da Anita Ekberg che acquistò un Tritone dove cullarsi nella sua personale dolce vita a Elisabeth Taylor e Richard Burton che utilizzavano un Junior come tender del loro yacht, a Sofia Loren e Sean Connery che acquistò un Rudy tre anni dopo avere rinunciato alla famosa serie 007.

Sono tanti naturalmente in giro per il mondo i musei e i club dedicati a queste affascinanti barche d’epoca ma finora almeno in Italia tutti i cosiddetti “Riva Society”, ossia i club no profit ideati e gestiti da appassionati storici, conservatori, promotori e armatori di scafi originali Riva affiliati al Riva Historical Society sono nati sui laghi. Finalmente però anche i Riva hanno il loro club affacciato sul mare.

Leggi anche: Buon viaggio Ing. Carlo Riva

club Riva

La sede del club Riva nello storico bagno Barracuda

Si chiama Riva Society Tigullio ed è appena costituito a Santa Margherita Ligure: è il primo club Riva in Italia sul mare. Sede nel “Barracuda”, che era lo storico ristorante e stabilimento balneare del Grand Hotel Miramare dai cui pontili negli Anni 50 partivano i motoscafi Riva per i corsi di sci nautico frequentati dal jet set dell’epoca, il nuovo club è stato fondato su iniziativa di sei professionisti liguri e lombardi capitanati da Luigi Spaggiari, ed è attualmente aperto a nuovi soci.

Gli obiettivi di questo nuovo club Riva sono molti: dalla conservazione delle imbarcazioni disegnate e costruite da Carlo Riva, alla divulgazione della loro storia e del patrimonio tecnico e culturale che rappresentano, dalla promozione di raduni di imbarcazioni agli incontri sociali e altre attività di diporto sia agonistico che sportivo. “Si tratta anche di vigilare che non venga fatto scempio di queste barche meravigliose – aggiunge Luigi Spaggiari, presidente del Riva Society Tigullio – perché negli anni ci sono stati anche casi di “restauri” non molto rispettosi.

Il cantiere Riva celebra il cinema con Pierfrancesco Favino

Avatar
David Ingiosi

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come redattore e reporter per testate nazionali e internazionali dove si è occupato di tutte le classi veliche, dalle piccole derive ai trimarani oceanici

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.